In Danimarca la parola stage si traduce con il terminepraktik. L’obiettivo del praktik è quello di far acquisire agli studenti di istituzioni formative tecnico-professionali o universitarie in genere un’esperienza aziendale che rappresenti un eccellente punto di partenza per trovare lavoro subito dopo la qualifica, il diploma o la laurea. In quest’ultimo caso esso è spesso utilizzato per fare la propria tesi, sulla base di un progetto messo a punto in accordo con l’azienda ospitante. I cittadini UE dai 18 ai 34 anni possono fare un tirocinio in Danimarca come studenti in un ambito preferibilmente collegato al proprio percorso di studi o anche per fare la propria tesi di laurea e come neo-diplomati o laureati. Il tirocinio

può durare anche un anno, con possibilità di proroga fino ad un massimo di ulteriori 12 mesi ed è quasi sempre retribuito.

Riferimenti legislativi/Regolamentazione
Prima di candidarsi per il tirocinio in Danimarca, è necessario farsi validare il proprio livello formativo, utilizzando il sistema europeo per il trasferimento dei propri crediti ECTS (ec.europa.eu/education/lifelong-learning-policy/doc/ects/guide_en.pdf) oppure riempiendo online il formulario scaricabile al link http://ciriusonline.ciriusintra.dk/blanketter/skema_ engelsk.htm con l’aiuto delle relative istruzioni in inglese ( http://en.iu.dk/recognition/how-toapply- for-recognition/application-forms/form-standard/vejl-alm-en). Si sottolinea in particolare la necessità di tradurre in inglese o danese i propri diplomi e certificati. In Danimarca è bbligatorio sin dal 2009 per tutti gli iscritti anche stranieri ad un’Academy of Professional (AP) Higher Education (che offre un diploma professionalizzante nei settori del Turismo, del Marketing e del Business in genere fare un tirocinio di tre mesi durante i due anni/due anni e mezzo di corso, dopo i quali è possibile con un solo anno/anno e mezzo ottenere una laurea breve (Bachelor’s degree), dopo aver fatto un altro tirocinio di sei mesi. Gli stage in Danimarca possono svolgersi sia presso strutture pubbliche sia presso aziende private che abbiano predisposto un progetto con un’istituzione formativa danese e non, oppure che abbiano deciso di investire nel Paese di provenienza del tirocinante ed intendano quindi formarlo in casa sui metodi di produzione della Danimarca, lo spirito aziendale, il know-how e le tecniche di management danesi.

Promotori
I promotori di praktik sono soprattutto le istituzioni universitarie e in particolare quelle che offrono lauree di tipo tecnico-professionale e sanitario. Contemporaneamente le aziende danesi sono sollecitate dalle autorità competenti ad accogliere tirocinanti provenienti da altri Paesi.

Documentazione richiesta
I cittadini UE non hanno bisogno di alcun permesso di residenza per un praktik della durata massima di tre mesi. Dopo i primi tre mesi è necessario registrarsi presso la contea dove si svolge lo stage, riempiendo online il formulario scaricabile dal link www.nyidanmark.dk/NR/rdonlyres/ D0E70B8E-5FC3-4E30-90D5-5AE338607388/0/ar1_en_residence_permit_salaried_work.pdf

Rimborso spese e investimento personale
Di solito il praktik curriculare è quasi sempre pagato, se si escludono alcuni tirocini all’interno di determinati corsi di laurea, anche se l’azienda in questo caso può concedere un rimborso spese come i buoni pasto, il costo del trasporto e quant’altro. Lo stagista è coperto da un’assicurazione e, alla fine del tirocinio, è richiesta una relazione sull’attività

svolta. I praktik extra-curriculari possono a volte non essere pagati, ma nella maggior parte dei casi sono generalmente retribuiti, in quanto devono seguire la normativa in materia di lavoro. Ad esempio riportiamo come caso limite quello del tirocinio del praticante giornalista, pagato ben 13.000 corone (1.746 euro) al mese: ovviamente bisogna conoscere
perfettamente la lingua danese. A causa dell’alto costo della vita in questo Paese e a fronte di un rimborso spese più leggero, l’investimento personale richiesto potrebbe oscillare fra i 500 ed i 700 euro mensili, corrispondenti a circa 3.700-5.200 corone danesi.

COSA FARE PER TROVARE UN’AZIENDA

  • La candidatura libera
Per candidarsi autonomamente per uno stage in Danimarca, si può consultare il sito www. jobbank.dk, “costola” del sito istituzionale www.workindenmark.dk e cercare nella sezione inglese le numerose offerte di praktik. Se si ha necessità di reperire l’elenco delle aziende presenti sul territorio, si può consultare la banca dati in inglese di tutte le imprese danesi, il “Central Business Register – CVR” (www.cvr.dk) oppure ci si può rivolgere alla Confindustria danese (www.hts.dk) e alla Danish Export Association (www.dk-export.dk), un’organizzazione utile per la ricerca delle aziende di questo Paese che esportano all’estero, dove spesso è possibile fare uno stage, anche in lingua inglese. Inoltre, l’elenco dei link per accedere alle maggiori associazioni imprenditoriali danesi è consultabile all’interno del sito della nuova Agenzia ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane) sulla pagina web dedicata: www.ice.it/paesi/europa/danimarca/link.htm.
Per le aziende italiane con sede in Danimarca si veda anche l’elenco alla fine della scheda. Sulla versione inglese del sito www.workindenmark.dk, dedicato a tutti coloro che desiderano avere un’esperienza di lavoro in Danimarca anche sottoforma di stage/internship, alle voci “Trainees” e “Types of jobs for international students” è possibile trovare tutte le informazioni necessarie. In particolare, nelle due brochure in inglese “PIST – Placements for International Students” e “International students in your company – get off to a good start” è possibile trovare sia la descrizione di diverse tipologie di stage che esempi di aziende ospitanti e dei vantaggi da esse ottenuti per aver accolto stagisti di altri Paesi. Infine, sia che si  risponda ad un annuncio, sia che ci si proponga autonomamente è importante preparare un accurato CV accompagnato da una lettera di autocandidatura e da tutti i certificati e i diplomi debitamente tradotti e validati. È possibile scaricare il formato Europass del CV sia
in lingua danese che inglese dal sito: http://europass.cedefop.eu.int.
  • La candidatura attraverso un Progetto europeo o un’Associazione internazionale
Nel 2011, circa 40 ragazzi italiani hanno fatto uno stage in Danimarca con i Programmi europei, di cui 28 con Erasmus Placement e 11 con Leonardo da Vinci; per sapere come candidarsi con questi Programmi si può consultare il par. 1.2.1. In Danimarca sono inoltre presenti numerose associazioni che assistono gli studenti stranieri nel trovare un praktik, sebbene alcune di queste possano chiedere un compenso per i loro servizi

I SETTORI PIÙ DINAMICI
SETTORE AGROALIMENTARE: CARNE SUINA, LATTE E PRODOTTI LATTIERO-CASEARI, PRODOTTI ITTICI, TABACCO, BIRRA (CARLBERG/TUBORG, CERES, TULIP) ■ INDUSTRIA AGROALIMENTARE E BIOTECNOLOGIE (DANISCO) ■ INDUSTRIA FARMACEUTICA: PRODOTTI BIOMEDICALI (NOVO NORDISK, OTICON) ■ ENERGIE RINNOVABILI (VESTAS WIND SYSTEMS, GREENTECH ENERGY SYSTEM) ■ TECNOLOGIE AMBIENTALI (DANFOSS) ■ RICERCA E BREVETTI ■ PRODOTTI PETROLIFERI: OLI MINERALI, PETROLIO, GAS NATURALE (DONG ENERGY) ■ INDUSTRIA ELETTRONICA: HI-FI (BANG & OLUFSEN) ■ DESIGN E ILLUMINAZIONE (LE KLINT, LOUIS POULSEN) ■ TRASPORTI NAVALI (MAERSK LINE) ■ INDUSTRIA MECCATRONICA E NUOVI MATERIALI: MACCHINARI E ATTREZZATURE ■ INFORMATICA ■ TELECOMUNICAZIONI ■ GIOCATTOLI (LEGO) ■ MATERIALI DA COSTRUZIONE: INFISSI (VELUX).

Contatti:

ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane (Italiensk Institut For Udenrigshandel)
Ostergade, 24b – DK-1100 Kobenhavn K – tel. 004533129200; fax 004533933304 
 
Confederazione dell’Industria Danese – DK-1787 Kobenhavn V – Hannemanns Allé – DK-
2300 Kobenhavn S – tel. 004577334711/00453377 fax 004577334611
gth@di.dk – www.hts.dk
 
Danish Agency for International Education – Bredgade, 36 – DK-1260 Kobenhavn K
tel. 004533957000 fax 004533957001 
euroguidance@iu.dkiu@iu.dk –  http://en.iu.dk
 
ALCUNE AZIENDE ITALIANE PRESENTI SUL TERRITORIO
■ Abet Laminati (www.abet.dk – produzione di laminati plastici decorativi)
■ Benetton Group (www.benetton.com – vendita abbigliamento)
■ Brevini Danmark (www.brevini.dk – settore metalmeccanico – riduttori per uso industriale e agricolo)
■ Carlo Gavazzi Group (www.gavazzi-automation.com/dk/index.asp – elettronica industriale)
■ Cementir – Aalborg Portland (www.aalborgportland.com – edilizia – prodotti in cemento)
■ Fiat Group (www.fiat.dk – vendita autoveicoli)
■ Diesel (www.diesel.com/jobs – vendita abbigliamento)
■ Ricchetti Group – Evers (www.evers.dk – settore ceramico – produzione piastrelle)
■ Flos Spa (www.flos.dk – produzione lampade e illuminotecnica)
■ Gruppo Giben – Gibotech (www.gibotech.dk – settore metalmeccanico – vendita ed assistenza macchine ed impianti per sezionatura)
■ Motovario Group (www.motovario-group.com – settore metalmeccanico – produzione di organi di trasmissione
per applicazioni industriali e civili)
■ N&W Globalvending (www.nwglobalvending.dk – vendita distributori automatici per bevande e snack)
■ Pettinaroli Group (www.pettinaroli.dk – settore metalmeccanico – distribuzione/ vendita impianti di climatizzazione interni)
■ Stf Spa Group – Burmeister & Wain Energy A/S (www.bwe.dk – engineering – impianti energetici).

Per l’elenco aggiornato delle aziende italiane presenti in Danimarca si consulti la pagina web:
www.ice.gov.it/paesi/europa/danimarca/upload/065/ICE%20ELENCO%20IMPRESE_web%20GIUGNO_2012[1].pdf

Nota:
scheda tratta da “Manuale dello Stage in Europa” a cura dell’Isfol

Siti di riferimento:
Manuale dello Stage in Europa
Scadenza: 31/12/2013
× How can I help you?