Lo stage in Belgio consiste in un’esperienza pratica che si inserisce all’interno del percorso di studi o di formazione. Scopo del tirocinio è quindi quello di completare la formazione teorica mediante un periodo in azienda. Tuttavia lo stage è aperto anche ai giovani che hanno concluso il ciclo degli studi ed intendano fare un’esperienza professionalizzante in vista di un futuro rapporto di lavoro. Gli studenti di altri Paesi europei possono fare uno stage in Belgio se dimostrano di essere coperti da un’assicurazione contro gli infortuni. La durata dello stage varia generalmente da 1 a 6 mesi.

Riferimenti legislativi/Regolamentazione
In Belgio l’attivazione dello stage avviene mediante la stipula di una convenzione tra l’istituzione formativa e/o il servizio per l’impiego, lo stagista e l’impresa ospitante. Vi sono diversi tipi di convenzioni, normate da specifici dispositivi di legge a livello federale e regionale, per diverse tipologie di utenti, fra le quali si segnalano:
1. la “Convenzione di immersione professionale”, finanziata dal FSE, è stipulata fra le scuole secondarie e i college che offrono una formazione teorica e le aziende che ricevono un incentivo per accogliere in alternanza di formazione-lavoro gli studenti, i quali beneficiano di un sussidio fra i 460 e i 720 euro al mese;
2. la Convenzione di stage gestita dall’IFAPME (www.ifapme.be – Institut wallon de Formation en Alternance et des indépendants et Petites et Moyennes Entreprises) e dai centri di formazione SYNTRA (per la parte fiamminga) viene stipulata tra i giovani sopra i 18 anni che stanno imparando un mestiere e vogliono diventare lavoratori autonomi o piccoli imprenditori e i titolari di piccole imprese che fungono da tutor formatori. Essa prevede uno stage in alternanza che può durare da 1 a 4 anni e conferisce un titolo spendibile. Gli stage attivati dall’IFAPME (issuu.com/ifapme) usufruiscono di un rimborso spese che va da un minimo di 400 fino ad un massimo di oltre 800 euro; i tirocini promossi dal SYNTRA (www.syntravlaanderen.be) godono invece di una retribuzione compresa fra i 700 e i 900 euro mensili;
3. la Convenzione FPI (Formation Professionnelle Individuelle en entreprise) è stipulata tra il Servizio fiammingo per l’impiego e la formazione, la persona in cerca di lavoro e l’impresa. Il compenso per lo stagista è di circa 10 euro al giorno; se disoccupato ha il diritto di mantenere il sussidio. A differenza di altri contratti di tirocinio, questo prevede che gli ex tirocinanti possano godere della priorità di assunzione, qualora l’azienda ospitante offra un posto di lavoro. Questo contratto, che può durare da 2 fino ad un massimo di 12 mesi, corrisponde al Piano Formazione e Inserimento professionale (PFI – Plan Formation-Insertion), gestito dal FOREM (www.leforem.be), il Servizio pubblico francofono per l’impiego e la formazione.
All’interno della convenzione devono essere specificati la sede dello stage, la durata (giornaliera e complessiva) e l’importo del compenso da erogare allo stagista. Nella convenzione devono inoltre essere indicati la natura e gli obiettivi del tirocinio, le attività previste e il nominativo del responsabile aziendale che provvederà a formare e sostenere il tirocinante durante la sua esperienza in azienda.
L’impresa ospitante si impegna inoltre ad assicurare il tirocinante contro gli infortuni sul lavoro e a fornirgli tutti gli strumenti necessari per lo svolgimento delle attività assegnate.
Lo stagista è invece tenuto a: ■ seguire le indicazioni che gli vengono date dal responsabile aziendale ■ rispettare gli orari prestabiliti e i regolamenti aziendali ■ avvertire tempestivamente l’impresa in caso di assenza. Per i giorni di assenza, giustificata o meno, l’azienda non corrisponderà allo stagista alcun compenso. La convenzione è accompagnata da un dettagliato programma di formazione sottoscritto dallo stagista, dall’organizzazione ospitante e dall’ente promotore. Segnaliamo inoltre che in Belgio vi è anche la possibilità, per gli studenti fino ai 18 anni, di fare dei piccoli lavori regolamentati da un contratto ad hoc (www.emploi.belgique.be). Un’ulteriore misura per facilitare l’inserimento professionale dei giovani è il “bonus de stage”, un rimborso forfettario di 500-750 euro per uno stage di minimo 4 mesi per chi ha meno di 18 anni e ha completato l’obbligo formativo “a tempo parziale”, ossia seguendo una formazione in alternanza.

Promotori
I principali organismi promotori di stage sono gli istituti di istruzione e formazione, le università e i servizi pubblici per l’impiego.

Documentazione richiesta 
Dal 1° aprile 2007, i lavoratori dipendenti, autonomi e gli stagisti stranieri hanno l’obbligo di dichiarare anticipatamente presso le autorità le loro attività in Belgio. Questa dichiarazione – nota come “Dichiarazione Limosa” – è un documento finalizzato a semplificare le procedure relative agli obblighi amministrativi. Il portale www.Limosa.be è una sorta di sportello unico attraverso il quale si possono adempiere per via elettronica quasi tutte le procedure relative al lavoro o allo stage in Belgio.

COSA FARE PER TROVARE UN’AZIENDA

  • La candidatura libera
Per cercare uno stage si può innanzitutto far riferimento ai servizi pubblici per il lavoro. Ognuna delle tre regioni del Belgio dispone di un proprio servizio pubblico per l’occupazione e la formazione: nella regione di Bruxelles Capitale è attivo l’Actiris-Office Régional Bruxellois de l’Emploi (www.actiris.be); nelle Fiandre è presente il VDAB-Vlaamse Dienst voor Arbeidsbemiddeling en Beroepsopleiding (www.vdab.be); in Vallonia opera invece il Forem-Office communautaire et régional de la Formation Professionnelle et de l’Emploi (www.leforem.be). Un quarto servizio per il lavoro, l’ADG-Arbeitsamt der DG (www.adg.be) è attivo nella zona di lingua tedesca. Queste organizzazioni offrono ai giovani diversi servizi: ■ sostegno e accompagnamento nella ricerca di opportunità di lavoro, di stage e di formazione ■ orientamento e consulenza per la definizione del progetto professionale ■ sostegno alla mobilità transnazionale. Inoltre, sui siti di queste strutture si possono consultare dei database, aggiornati periodicamente, con offerte di lavoro e di stage per le quali ci si può candidare inserendo il CV online. Un sito da visitare è sicuramente quello di BIJOB-Brussels International Jobcentre (www.bijob.be), il servizio di placement internazionale dell’ente pubblico per l’impiego di Bruxelles “Actiris”. La mission di BIJOB è quella di promuovere la mobilità transnazionale da e per la regione di Bruxelles.
Esistono poi diversi siti in cui vengono periodicamente pubblicate le offerte di stage. Molto interessante in questo senso è il portale www.monstage.be, all’interno del quale si possono trovare numerose opportunità di tirocinio suddivise per regione, funzione aziendale e settore di attività dell’azienda.
Altri siti analoghi sono: 
Le opportunità di stage più ambite sono però quelle offerte dalle diverse istituzioni europee che hanno sede a Bruxelles e che inseriscono annualmente numerosi stagisti europei. In questo senso Bruxelles può essere considerata la capitale europea dello stage.
 
  • La candidatura attraverso un Progetto europeo o un’Associazione internazionale 
Nel 2011, oltre 300 ragazzi italiani hanno fatto uno stage in Belgio con i Programmi europei, di cui 150 con Erasmus. In Belgio sono inoltre presenti numerose Associazioni studentesche internazionali che assistono gli studenti stranieri durante il loro stage, ottenuto tramite la corrispondente filiale nel Paese di Origine.
 
I SETTORI PIÙ DINAMICI
SETTORE BANCARIO ■ SERVIZI FINANZIARI E ASSICURATIVI ■ COMMERCIO ■ TRASPORTI ■ COMUNICAZIONI ■ INFORMATICA ■ AGROALIMENTARE ■ AMBIENTE ■ TESSILE ■ CHIMICA ■ CARTA ■ INDUSTRIA MECCANICA E SIDERURGICA ■ PIETRE E METALLI PREZIOSI

Contatti:

Camera di Commercio Belgo-Italiana
Avenue Henri Jaspar, 113 – BE-1060 Bruxelles – tel. 0032022302730 – fax 0032022302172
info@ccitabel.com – www.ccitabel.com/it

Actiris-Office Régional Bruxellois de l’Emploi
Boulevard Anspach, 65 – BE-1000 Bruxelles – tel. 0032028004242
 
Bijob-Brussels International Jobcentre
Rue du Marché aux Poulets, 7 – BE-1000 Bruxelles – tel. 0032025057868
bijob@actiris.be – www.bijob.be
Servizio fiammingo per l’occupazione e la formazione professionale (VDAB – Vlaamse Dienst voor Arbeidsbemiddeling en Beroepsopleiding)
Keizerslaan, 11 – BE-1000 Bruxelles – tel. 0032025061511 – fax 0032025061590
info@vdab.be – www.vdab.be

ALCUNE AZIENDE ITALIANE PRESENTI SUL TERRITORIO

■ Agriconsulting Europe (www.agriconsultingeurope.be – consulenza) 
■ Alitalia (www.alitalia.be – compagnia aerea) 
■ Armando Farina (www.farina.be – trasporti marittimi)
■ Art-Za (www.art-za.com – comunicazione, organizzazione eventi)
■  Assoelettrica (www.assoelettrica.it – energia elettrica)
■ Autogrill (www.autogrill.be – food & beverage)
■ Autostrade per l’Italia (www.autostrade.it – società autostrade)
■ Avio (www.aviogroup.it – aerospaziale)
■ Barabino&Partners (www.barabinoeurope.com – consulenza)
■ Brevini (www.brevini.com – meccanica)
■ Cir (www.cir-food.it – catering)
■ Duferco (www.duferco.be – siderurgia)
■ Edilteco (www.edilteco.be – isolamento termico)
■ Edison (www.edison.it – energia)
■ Enaip (www.enaip.it – formazione professionale)
■ F.lli Pasquinelli (www.fllipasquinelli.it – trasporti)
■ Fercam (www.fercam.com – trasporti internazionali)
■ Ferrero e Ferrero Ardennes (www.ferrero.be – industria alimentare)
■ Fiat (www.fiat.be – autoveicoli)
■ Frezza (www.frezza.be – mobili ufficio)
■ Galbani (www.galbani.be – distribuzione alimentari)
■ Gefran (www.gefran.be – strumenti di misura)
■ Iveco (www.ivecobenelux.com – veicoli industriali e motori diesel)
■ Lottomatica (www.lottomaticagroup.com – lottery operator)
■ Marcolin (www.marcolin.com – occhiali)
■ Riello (www.riello.be – riscaldamento e climatizzazione)
■ Smeg (www.smeg.be – elettrodomestici)
■ Versalis (www.polimerieuropa.com – chimica).
 
Per avere un quadro più ampio della presenza italiana in Belgio, si possono consultare le seguenti pagine web:
 
Nota:
scheda tratta da “Manuale dello Stage in Europa” a cura dell’Isfol

Siti di riferimento:
Manuale dello stage in Europa
Scadenza: 31/12/2013
× How can I help you?