Invito a presentare proposte – Sostegno ai prodotti turistici tematici transnazionali come mezzo di rafforzamento della competitività e della sostenibilità del turismo europeo – Programma CIP – 70/G/ENT/CIP/13/B/N03S04

 Finalità 

Il presente invito a presentare proposte è pubblicato nel quadro del Programma per l’Innovazione e l’Imprenditorialità (EIP), uno dei tre programmi operativi del Programma CIP.
Il presente invito a presentare proposte contribuisce anche alla realizzazione della Comunicazione del 2010 della Commissione sul turismo e in particolare sulle azioni destinate a promuovere la diversificazione dell’offerta di prodotti e dei servizi turistici: 

  • Azione 1: sviluppare una strategia coerente per diversificare la promozione di servizi turistici e trarre vantaggio dal patrimonio comune europeo;
  • Azione 2: favorire l’integrazione delle strategie turistiche del patrimonio naturale.

L’obiettivo generale del presente invito a presentare proposte è quello di migliorare la competitività e la sostenibilità del turismo europeo e di contribuire alla creazione di un ambiente favorevole alla cooperazione transnazionale fra soggetti legati al turismo, con un accento particolare sulle PMI, al fine di:

  • stimolare la diversificazione dei prodotti turistici tematici transnazionali con un elevato potenziale per lo sviluppo sostenibile del settore del turismo e contribuire alla competitività del settore;
  • incoraggiare un maggior coinvolgimento delle piccole e micro imprese e delle autorità locali nello sviluppo e promozione di questi prodotti;
  • rafforzamento transnazionale della cooperazione pubblico-privata per lo sviluppo e la promozione della concorrenza e sostenibilità dei prodotti turistici transnazionali.

Azioni

Le proposte dovrebbero includere attività che rientrano in tutte queste tre aree: 

  • rafforzamento transnazionale dei prodotti turistici tematici con un elevato potenziale per lo sviluppo sostenibile del settore del turismo, compreso lo sviluppo di offerte / pacchetti turistici concreti per facilitare l’immissione sul mercato;
  • promozione e rafforzamento della visibilità dei prodotti turistici tematici transnazionali attraverso azioni comuni transnazionali di promozione-comunicazione, fornendo anche informazioni complete e pratiche ai potenziali turisti e agli operatori del turismo;
  • promozione di partenariati pubblico-privati e l’integrazione del turismo – in particolare delle piccole e micro imprese – nella catena di fornitura dei prodotti turistici tematici transnazionali, nonché nello sviluppo regionale e nelle strategie di promozione turistica.

Le proposte devono essere incentrate su prodotti turistici tematici transnazionali.
Per “prodotto turistico” la Commissione intende una combinazione di diversi aspetti (caratteristiche dei luoghi visitati, i modi di trasporto, di alloggi, attività da svolgere a destinazione, ecc) intorno ad un interesse specifico, quali itinerari naturalistici, la vita delle aziende agricole, visite a siti storici e culturali, visite a una città particolare, lo sport, la spiaggia, ecc. È quindi possibile parlare di specifiche tipologie di “prodotti turistici”, come il turismo culinario, l’ecoturismo, il turismo culturale, il turismo del sole e della spiaggia, l’agro-turismo, il turismo invernale, ecc.

Beneficiari 

Possono partecipare soggetti stabiliti nei seguenti paesi: 

  • 27 Stati membri dell’UE;
  • area EFTA e SEE: Norvegia, Islanda, Lichtenstein;
  • altri paesi che partecipano al programma per l’imprenditorialità e l’innovazione del CIP: Croazia, ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Turchia, Serbia, Montenegro, Albania e Israele.

I candidati devono agire in consorzio con organizzazioni partner. Il consorzio deve raccogliere un minimo di cinque partner.
Almeno uno dei partner del consorzio deve essere una PMI del settore turistico.
Almeno uno dei partner del consorzio deve essere un ente pubblico governativo: ente nazionale, regionale o locale, responsabile per il turismo e/o per lo sviluppo (o qualsiasi altra area in relazione al tema del prodotto turistico transnazionale); oppure un’organizzazione turistica nazionale (NTO), responsabile della promozione turistica nazionale, a condizione che sia fornita una lettera del ministero indicando questa NTO come organizzazione a cui è affidata la realizzazione del progetto per conto del Ministero.
Almeno uno dei partner deve essere un’autorità pubblica regionale o locale, o una rete di autorità pubbliche regionali o locali.
Possono partecipare anche:

  • autorità pubbliche governative e le loro reti o associazioni a livello europeo, internazionale, nazionale, regionale e locale o altre organizzazioni che agiscono per conto loro;
  • istituti di istruzione e formazione accademica;
  • organizzazioni di gestione delle destinazioni e loro reti/associazioni;
  • agenzie di viaggio e tour operator e loro associazioni;
  • camere di commercio e dell’industria, camere dell’artigianato o organismi analoghi e loro associazioni;
  • organizzazioni non-profit/non-governative, organizzazioni della società civile, fondazioni, think-tank, reti o federazioni di enti pubblici o privati, la cui attività principale rientra nei seguenti campi: turismo, sviluppo regionale o qualsiasi altro campo strettamente legato al tema della proposta;
  • associazioni europee, nazionali e internazionali attive nel campo del turismo;
  • federazioni e associazioni con una comprovata esperienza transfrontaliera;
  • imprese di dimensioni piccole e medie imprese (PMI) che operano nel settore del turismo, in particolare:
  • ricettività turistica;
  • ristorazione;
  • agenzie di viaggio e tour operator;
  • attrazioni;
  • tempo libero (attività ricreative, culturali e sportive);
  • trasporti turistici connessi;
  • organizzazioni turistiche nazionali, regionali o locali, enti pubblici o privati legati alla promozione del turismo;
  • enti pubblici e privati la cui attività principale rientra nei seguenti settori: turismo, regionale, sviluppo o qualsiasi altro campo che è strettamente legato alla oggetto della proposta.

Stanziamento

Il budget a disposizione è di 1.000.000 EUR. 

Finanziamento 

La sovvenzione copre fino al 75% delle spese ammissibili, per un valore massimo di 250.000 EUR. Saranno finanziati fino a 5 progetti. 

Scadenza 

Il termine per la presentazione dei progetti è il 3 luglio 2013. 

Indirizzi di riferimento 

Commissione europea – DG Imprese e Industria
Linee guida e documentazione

 

× How can I help you?