{slider  In Breve|blue}

Più valore a chi innova – MICROINNOVAZIONE

POR FESR Lazio 2007- 2013 Asse I

La Regione Laziosostiene progetti di Innovazione delle micro e piccole imprese che vogliano realizzare attività ad alto contenuto innovativo.

Le risorse stanziate per la realizzazione dei progetti sono pari a €30.000.000,00


Termini e modalità di presentazione delle domande

Il presente Avviso pubblico è a sportello e scade il 30 giugno 2013, salvo esaurimento fondi.

L’inoltro delle proposte progettuali avverrà mediante l’invio di un formulario on line appositamente predisposto. I soggetti promotori dovranno spedire la domanda di partecipazione in formato cartaceo, corredata degli allegati richiesti, entro e non oltre 10 giorni solari dall’invio del suddetto formulario, mediante raccomandata a/r.

Eventuali ulteriori informazioni possono essere richieste tramite posta elettronica all’indirizzo: microinnovazione2011@filas.it

Le risposte saranno inviate via e-mail e quelle di pubblico interesse saranno inserite nel documento “FAQ”, scaricabile dall’Area documentazione micro innovazionedi questo stesso sito.

Dall’Area documentazione è possibile effettuare anche il download dell’Avviso pubblico, della domanda di partecipazione (per sola consultazione, poiché quella per la compilazione è contenuta nel formulario on line), del formulario (per sola consultazione), della normativa.

Compila il formulario online

Il link dell’area documentazione Microinnovazione :  http://www.filas.it/Download.aspx?L2=39

Il link del formulario online è :  http://www.filas.it/bandomicroinnovazione/

{slider Approfondisci|red }

Microinnovazione

Finanziamento totale: 30 milioni di Euro

Contributo massimo: 200.000,00 Euro

Presentazione domande: entro il 30 giugno 2013

Durata massima: 12 mesi

Ente attuatore: Filas spa

Requisito di accesso

Media ponderata imponibile IRAP degli ultimi 3 anni:  40.000,00 Euro

Obiettivo

Sostenere progetti di Innovazione delle micro e piccole imprese che vogliano realizzare attività ad alto contenuto innovativo.

Possono partecipare micro e piccole imprese di produzione e/o di servizi alla produzione con un minimo

di complessità organizzativa, localizzate nell’intero territorio della Regione Lazio.

Sono finanziabili progetti relativi a:

a)      Innovazione di prodotto intesa come introduzione sul mercato di un bene o di un servizio totalmente nuovo o significativamente migliorato rispetto alle sue caratteristiche o usi progettati;

b)      Innovazione di processo intesa come esecuzione di un nuovo o significativamente migliorato metodo di produzione e/o di consegna;

c)       Innovazione organizzativa intesa come nuovo metodo organizzativo nelle pratiche di affari dell’impresa;

d)      Innovazione di marketing intesa come esecuzione di un nuovo metodo di vendita che coinvolge significativi cambiamenti nel design e packaging del prodotto, nella sua promozione ed estensione delle attività anche a livello transazionale;

e)      Investimenti materiali (acquisizione di innovativi impianti, macchinari e strumentazioni) funzionali all’attuazione di progetti di Innovazione1;

f)       Investimenti immateriali (acquisizione di brevetti, software e licenze) funzionali all’attuazione di progetti di Innovazione1 .

I costi ammissibili al netto dell’IVA per i progetti sub a),b),c) e d) sono:

  ·         costi per l’acquisizione di brevetti e/o licenze;

        costi delle competenze tecniche;

        costi per consulenze specialistiche;

        costi per l’acquisto di materie prime, semilavorati, prodotti finiti e materiale di consumo;

        investimenti materiali in macchinari e attrezzature per la quota di ammortamento relativa al periodo di utilizzo nell’ambito progetto, nei limiti delle aliquote previste dalle normative fiscali vigenti;

        spese di personale dipendente o assunto con forme contrattuali equivalenti;

        spese generali.

I costi ammissibili al netto dell’IVA per i progetti sub e) sono quelli per l’acquisto di innovativi impianti, macchinari e strumentazioni.

I costi ammissibili al netto dell’IVA per i progetti sub f) sono quelli per l’acquisizione di brevetti, software e licenze.

Si può richiedere un contributo nel rispetto del regime di aiuto de minimis, con un tetto massimo secondo

lo schema illustrato nel Bando:

        pari al 70% dell’investimento ritenuto congruo ed ammissibile relativamente ai progetti di Innovazione di prodotto, di processo, organizzativa di marketing e investimenti immateriali;

        pari al 50% dell’investimento ritenuto congruo ed ammissibile relativamente agli investimenti materiali.

Il 20% di tale contributo è erogato soltanto al raggiungimento degli obiettivi di crescita dell’impresa.

È possibile richiedere un’erogazione in conto anticipo fino al 50% del contributo concesso, a fronte di idonea fidejussione.

Le domande si presentano esclusivamente per via telematica utilizzando il modulo predisposto e isponibile

sul sito internetwww.filas.it, sezione “Bandi”.

L’inoltro on-line del formulario potrà avere luogo, secondo il sistema a sportello, a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione del formulario stesso sul BURL, fino al 30 giugno 2013, salvo esaurimento del fondo nel corso del periodo indicato.

{/sliders}

× How can I help you?